Certificazione CE Macchine

Gli Stati membri adottano tutte le misure necessarie affinché le macchine o i componenti di sicurezza possano essere commercializzati e messi in servizio soltanto se non pregiudicano la sicurezza e la salute delle persone ed eventualmente degli animali domestici o dei beni, purché siano debitamente installati , mantenuti in efficienza ed utilizzati conformemente alla loro destinazione.

Le macchine e i componenti di sicurezza devono rispondere ai requisiti essenziali ai fini della sicurezza e della salute indicati nell’allegato I della direttiva.

Per attestare la conformità delle macchine e dei componenti di sicurezza alle disposizioni della direttiva, il fabbricante o il suo mandatario stabilito nella Comunità, deve redigere, per ciascuna macchina o per ciascun componente di sicurezza, una dichiarazione di conformità, inoltre e soltanto per le macchine, deve apporre la marcatura CE.

Prima di commercializzare una macchina, il fabbricante o il suo mandatario stabilito nella comunità deve:

  • 1) Se la macchina non é contemplata nell’allegato IV della direttiva, costituire il fascicolo tecnico secondo le indicazioni dell’allegato VII A e seguire la procedura di valutazione della conformità e controllo di fabbricazione come indicato dall’allegato VIII.
  • 2) Se la macchina è contemplata nell’allegato IV della direttiva e costruita conformemente ad una norma armonizzata, costituire il fascicolo tecnico secondo le indicazioni dell’allegato VII A e seguire una delle seguenti procedure:
    • 2a) procedura di valutazione della conformità e controllo di fabbricazione come indicato dall’allegato VIII.
    • 2b) procedura di Esame CE di Tipo e controllo di fabbricazione secondo l’allegato IX.
    • 2c) Procedura di Garanzia della Qualità Totale come indicato dall’allegato X.

Le procedure di cui agli allegati IX e X indicate nei suddetti punti “2b” e “2c” sono espletate da Organismi Notificati alla Comunità Europea ritenuti in possesso dei requisiti minimi indicati nella stessa direttiva.

  • 3) La direttiva n.2006/42/CE introduce anche il concetto di “Quasi macchine” per le quali il fabbricante o il suo mandatario stabilito nella comunità deve preparare la documentazione tecnica pertinente di cui all’allegato VII B, le istruzioni di assemblaggio di cui all’allegato VI e preparare la Dichiarazione di Incorporazione di cui all’allegato II parte 1 sezione B.