Senza categoria

Rapex Report Febbraio 2019

Nel mese di Febbraio 2019, la Commissione Europea ha pubblicato 4 Reports con le informazioni relative ai prodotti considerati pericolosi, in quanto non conformi alle Direttive Europee.

Nel settore  giocattoli, si evidenziano 14 casi di rischio soffocamento, 15  di potenziale pericolo ambientale, 13 invece sono i casi di rischio chimico. Nell’abbigliamento per l’infanzia, vengono segnalati 13 casi di rischio soffocamento, 4 di pericolo strangolamento.

Nell’ambito consumatori adulti, si segnalano 16 casi di rischio ambientale,  di cui 8 negli apparecchi elettronici, 9 di rischio scossa elettrica, e 5 di pericolo incendio e scossa elettrica; negli apparecchi di illuminazione  si evidenziano 4 casi di rischio ambientale.

Nel settore sport-hobby si segnalano 3 casi di rischio incendio e ustioni.

 

Di seguito riportiamo il link con tutte le informazioni utili:

Rapex Report 2019 dal 5 all’ 8

 

 

UTENTE

 

TIPO DI PRODOTTO  

RISCHIO

NUMERO DI CASI  

DETTAGLIO RISCHIO

 Professionali

Macchinari

Lesioni, Scossa elettrica, Tagli 1 Protezione insufficiente
  Sport-hobby Incendio, Ustioni 3  Prodotto non conforme alle norme europee

EN 62133 e EN 60335-1

Sport-hobby Lesioni 1 Articolo non sufficientemente robusto, caduta
Sport-hobby Ambiente, Rischio chimico 2 Presenza di  paraffine clorurate a catena corta (SCCP)
Sport-hobby Chimico 1 Presenza di ftalati
Sicurezza generale del prodotto Lesioni, Ustioni 1 Prodotto non conforme alla norma europea

EN 12778

Sicurezza generale del prodotto Chimico 3 Presenza di cloroformio
Sicurezza generale del prodotto Lesioni alla vista 1 Raggio laser troppo potente
Sicurezza generale del prodotto Ambiente 8  Presenza di paraffine clorurate a catena corta (SCCP)
Sicurezza generale del prodotto Lesioni 3 Instabilità
Sicurezza generale del prodotto Chimico 5

Presenza di idrocarburi policiclici e ammina o-anisidina

Accessori Incendio, Ustioni 3 Accessorio per forma e colore attraente per i bambini
Accessori Chimico 4 Elevata presenza di Piombo e Nichel
Accessori Chimico 1 Presenza di cadmio
Accessori Ambientale 1 Elevata presenza di piombo
Abbigliamento Chimico 1 Presenza elevata di Cromo esavalente (VI)
Cosmetica Chimico 1 Presenza di Bario
Cosmetica Chimico 1 Presenza metilcloroisotiazolinone  e metilisotiazolinone
Cosmetica Chimico 1 Presenza di isobutilparabene
Apparecchi elettronici Incendio, Ustioni 1 Presenza di cavi surriscaldabili
Apparecchi elettronici Scossa elettrica 9 Presenza di parti elettriche non isolate correttamente
Apparecchi elettronici Incendio, Scossa elettrica 5 Eccessivo calore, utilizzatori potenzialmente in contatto con parti sotto tensione
Apparecchi per illuminazione Ambiente 4 Presenza elevata di piombo
Apparecchi per illuminazione Scosse elettriche, Ustioni 1 Cavi di alimentazione non sufficientemente  isolati
Articoli per la casa Soffocamento 1 Parti facilmente staccabili
Articoli decorativi Incendio, Ustioni 1 Materiale facilmente infiammabile
Articoli decorativi Scossa elettrica 1 Articolo privo di isolamento
Accessori Pericolo di localizzazione GPS 1 Prodotto non conforme alla direttiva sulle apparecchiature radio
 

 

 

 

Bambini

Abbigliamento Stangolamento 4 Presenza di lacci troppo lunghi
Abbigliamento Soffocamento 13 Presenza di piccole parti facilmente ingeribili
Abbigliamento Chimico 1 Presenza elevata di Cromo Esavalente (VI)
Abbigliamento Chimico 1 Coloranti azoici
Articoli puericultura Lesioni  1 Caduta
Giocattolo Stangolamento 1 Presenza di corda troppo lunga
Giocattolo Chimico,Ustioni 1 Parti surriscaldabili, e presenza delle stesse facilmente ingeribili
Giocattolo Chimico 9 Presenza di ftalati
Giocattolo Chimico 15 Presenza di boro elevata
Giocattolo Lesioni 1 Presenza di flusso magnete elevato
Giocattolo Rischio chimico, Soffocamento 1 Prodotto non  conforme alle norme europee

EN 71-1 e EN 62115.

Giocattolo Soffocamento 14 Presenza di piccole parti facilmente ingeribili
Giocattolo Ustioni 1 Articolo facilmente infiammabile
Giocattolo Ambientale 12 Presenza di piombo e  cadmio
Giocattolo Lesioni 5 Instabilità
Giocattolo Lesioni 1

Presenza di punte acuminate

 

 

 

Rapex Report Gennaio 2019

Nel mese di Gennaio  2019, la Commissione Europea ha pubblicato 4 Reports con le informazioni relative ai prodotti considerati pericolosi, in quanto non conformi alle Direttive Europee.

Nel settore giocattoli, si riscontrano 25 casi di rischio soffocamento, 4 di pericolo strangolamento e soffocamento; si evidenziano inoltre 17 casi di  potenziale rischio chimico  a causa della presenza di ftalati, altri 5 casi per elevata presenza/migrazione di boro; nell’abbigliamento per l’infanzia vengono segnalati  9 casi di  pericolo soffocamento.

In riferimento ai  consumatori adulti, si rilevano 9 casi di rischio scossa elettrica negli apparecchi per illuminazione e 4 negli articoli decorativi, altri 9 con pericolo di scossa elettrica negli apparecchi elettronici.

Nel settore Sport-hobby si riscontrano 10 casi di rischio lesioni, 6 di incendio e ustioni.

Di seguito riportiamo il link con tutte le informazioni utili:

Rapex Report 2019 dal 1 al 4

 

TIPO DI PRODOTTO

RISCHIO NUMERO DI CASI

DETTAGLIO RISCHIO

Sicurezza generale del prodotto

Chimico 1 Presenza di  arsenico, nichel e zinco

Sicurezza generale del prodotto

Lesioni

1

Resistenza meccanica insufficiente

Sicurezza generale del prodotto

Chimico 2 Presenza di  idrocarburi policiclici aromatici

(IPA), benzo e pirene

Sicurezza generale del prodotto

Chimico

3

Presenza di ammina o-anisidina aromatica

Sicurezza generale del prodotto

Chimico 2 Prodotto non conforme al regolamento REACH

Sicurezza generale del prodotto

Ustioni

1

Prodotto non conforme alla norma BS 1970: 2012

Sicurezza generale del prodotto

Incendio, Ustioni

1

Materiale facilmente infiammabile

Sport-hobby

Incendio, Ustioni 6 Prodotto non conforme alle norme europee

EN 62133 e EN 60335-1

Sport-hobby

Lesioni

10

Instabilità

Accessori

Chimico 2 Presenza elevata di cadmio
Accessori Chimico

2

Presenza elevata di piombo

Accessori

Incendio, Ustioni 1 Articolo attraente per i bambini per  forma e colore

Cosmetica

Chimico

1

Prodotto contenente  idrochinone

Cosmetica Microbiologico

1

Il prodotto contiene Staphylococcus aureus

Cosmetica

Chimico 1 Presenza eccessiva di formaldeide
Cosmetica Chimico

2

Prodotto non conforme al regolamento sui prodotti cosmetici

 

Abbigliamento

Chimico 4  Presenza di cromo (VI)
Apparecchi elettronici

Scossa elettrica

9

Isolamento elettrico non sufficiente

Apparecchi elettronici

Lesioni

1

Privo di caratteristiche di sicurezza

Apparecchi elettronici

Ambiente

1

 Presenza di paraffine clorurate a catena corta (SCCP)

Presenza di paraffine clorurate a catena corta (SCCP)Apparecchi elettronici

Incendio, Scossa elettrica

3

Distanze di isolamento  troppo piccole e isolamento insufficiente

Apparecchi elettronici

Incendio, Ustioni

2

Articolo facilmente infiammabile

Apparecchi per illuminazione

Scossa elettrica

9

Isolamento elettrico non sufficiente

Articoli pirotecnici

Incendio

1

Batteria facilmente infiammabile

Articoli per la casa

Lesioni

1

Intrappolamento

Articoli decorativi

Incendio, Scossa elettrica

3

Parti in tensione esposte

Articoli decorativi

Soffocamento

2

 Prodotto confutabile con alimenti, per colore e dimensione

Articoli decorativi

Incendio 3 Prodotto altamente infiammabile
Articoli decorativi Ambiente

1

Presenza di paraffine clorurate a catena corta (SCCP)

Articoli decorativi

  Scossa elettrica 4 Isolamento elettrico inadeguato
Abbigliamento Soffocamento, Strangolamento 1

Presenza di lacci troppo lunghi

Abbigliamento

Soffocamento 9 Presenza di piccole parti facilmente ingeribili
Articoli puericultura Lesioni

2

Caduta

Articoli puericultura

Intrappolamento, Lesioni, Soffocamento

1

Prodotto non  conforme alla norma europea EN 12227

Articoli puericultura

Soffocamento 1

Prodotto non conforme alle norme europee

EN 71-1 e EN 12586

 

Giocattolo Soffocamento

25

Presenza di piccole parti facilmente ingeribili

Giocattolo

Lesioni 1 Flusso magnetico elevato
Giocattolo Lesioni

2

Bordi taglienti e accessibili

Giocattolo

Soffocamento, Strangolamento

4

Prodotto non conforme alla norma europea EN 71-1

Giocattolo

Soffocamento, Strangolamento, Ustioni 1 Assenza  di istruzioni per l’assemblaggio
Giocattolo Lesioni uditive e soffocamento

1

Livello sonoro troppo alto, articolo non  conforme alla norma europea EN 71-1

Giocattolo

Chimico 17  

Presenza di ftalati, contiene 2-etilesil ftalato (DEHP)

 

Giocattolo

Ustioni

2

Articolo facilmente infiammabile

Giocattolo Lesioni, Chimico

1

Migrazione di bario, piombo e boro  troppo elevata

Giocattolo

Chimico 1 Presenza elevata di  fenossietanolo

Giocattolo

Chimico

5

Migrazione elevata di boro

Giocattolo

Chimico

1

Quantitativo di piombo elevata

Giocattolo

Ambiente

1

Elevata presenza di piombo e cadmio

 

 

UE 2018 2005: Restrizione ulteriore sull’uso degli ftalati

Gli ftalati, sono sostanze tossiche per la riproduzione, e pertanto già inserite nel Regolamento REACH, in virtù del processo iniziato nel 2011 con una proposta di regolamentazione di queste sostanze dalla Danimarca, successivamente recepita dall’ECHA (European Chemical Agency). Tali sostanze sono: il DEHP (bis (2-etilexil) Ftalato), il DBP (Dibutil Ftalato), il BBP (Benzil Butil Ftalato) e il DIBP (Diisobutil Ftalato) ma soltanto le prime tre erano state vietate all’interno di prodotti di largo consumo destinati ai bambini.

Con l’approvazione del Regolamento (EU) 2018/2005 del 17 dicembre 2018,  l’Unione Europea ne ha uniformato la regolamentazione, prevedendo a partire dal 7 luglio 2020, il divieto d’immissione sul mercato di articoli con un contenuto di uno o più dei 4 ftalati sopra citati in quantità superiore allo 0,1% in peso del materiale plastico.

Tale modifica, giunge, dopo un periodo di osservazione e di allerta circa la tossicità degli ftalati,  presi singolarmente o in miscela.  Questo nuovo Regolamento sarà di certo rilevante, poiché gli ftalati, sono ampiamente utilizzati come plasticizzanti all’interno di materiali polimerici.

Sostanza

Numero UE

Numero CAS

Diisobutil ftalato (DIBP)

Dibutil ftalato (DBP)

Benzil Butil Ftalato (BBP)

Bis (2-etilexil) ftalato (DEHP)

201-553-2

201-557-4

201-622-7

204-211-0

84-69-5

84-74-2

85-68-7

117-81-7

Il Regolamento (EU) 2018/2005 prevede le eccezioni per alcune categorie di seguito riportate:

1. Gli articoli esclusivamente destinati all’uso industriale e agricolo o all’uso in ambiente esterno, a condizione che nessun materiale plastificato venga a contatto con le mucose o a contatto prolungato con la pelle;

2. Gli aeromobili immessi sul mercato prima del 7 gennaio 2024 o agli articoli, indipendentemente dalla loro data di immissione sul mercato, impiegati esclusivamente per la manutenzione o riparazione di tali aeromobili, qualora tali articoli siano essenziali alla sicurezza e all’aeronavigabilità degli aeromobili;

3.I veicoli a motore che rientrano nell’ambito di applicazione della Direttiva 2007/46/CE immessi sul mercato prima del 7 gennaio 2024 o agli articoli, indipendentemente dalla loro data di immissione sul mercato, impiegati esclusivamente per la manutenzione e riparazione di tali veicoli, qualora questi ultimi non possano funzionare nel modo previsto in assenza di tali articoli;

4. Gli articoli immessi sul mercato prima del 7 luglio 2020;

5. Gli strumenti di misurazione destinati all’uso in laboratorio e ai componenti di detti strumenti;

6. I materiali e agli articoli destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari che rientrano nell’ambito di applicazione del Regolamento (CE) n. 1935/2004 o del Regolamento (CE) n. 10/2011 della Commissione (*1);

7. I dispositivi medici che rientrano nell’ambito di applicazione delle direttive 90/385/CEE, 93/42/CEE o 98/79/CE e ai componenti di detti dispositivi medici;

8. Le apparecchiature elettriche ed elettroniche che rientrano nell’ambito di applicazione della Direttiva 2011/65/UE;

9. Il confezionamento primario dei medicinali che rientrano nell’ambito di applicazione del Regolamento (CE) n. 726/2004, della Direttiva 2001/82/CE o della Direttiva 2001/83/CE;

10. I giocattoli e agli articoli di puericultura di cui ai punti 1 e 2.

Di seguito riportiamo un link con informazioni utili per approfondimenti:

Regolamento REACH

UE: Restrizione di formaldeide nei giocattoli

Nel 2016, la voce europea dei consumatori  (ANEC), ha richiesto requisiti di formaldeide nei giocattoli destinati all’uso da parte di bambini di età inferiore a 36 mesi o altri normalmente portati alla bocca. Il 18 dicembre 2018, la Commissione europea (CE) ha finalmente notificato all’Organizzazione mondiale del commercio (WTO) il progetto di direttiva che stabilisce limiti specifici per la formaldeide nei giocattoli di cui sopra. Il periodo di feedback è aperto fino al 16 febbraio 2019. La modifica sarebbe apportata all’appendice C dell’allegato II della Direttiva sulla sicurezza dei giocattoli 2009/48/CE.

Il riassunto dei valori limite proposti in diversi materiali e metodi di prova suggeriti sono elencati di seguito.

Materiali giocattolo Proposto valori limite Metodi di prova Osservazioni
Polimeri 1,5mg/l (limite di migrazione) EN 71-10

e EN 71-11

Requisito inferiore all’attuale in

EN 71-9 (2,5 mg / l)

Legno legato con resina 0,1ml/m3 (limite di emissione) EN 717-1 Diverso dal metodo adottato dalla

EN 71-9 (EN 717-3)

Tessile 30mg/kg EN ISO 14184-1 In linea con i requisiti attuali in

EN 71-9

Pelle

 

30mg/kg EN ISO 17226-1
Carta 30mg/kg EN 645 e EN 1541 In linea con i requisiti attuali in

EN 71-9

A base d’acqua 10mg/kg Metodo EDQM3 Requisito inferiore all’attuale in

EN 71-9 (0,05%)

Polimeri: la formaldeide è utilizzata come monomero nella produzione di materiali polimerici, che possono essere ingeriti dai bambini. Il limite di migrazione è determinato sulla base della dose giornaliera tollerabile (TDI) stabilita dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

Legno legato con resina: prodotti come pannelli truciolari, pannelli in fibra a media densità (MDF), legno compensato e simili contengono spesso formaldeide. È stato fissato un limite di emissione per ridurre il rischio di irritazione sensoriale e cancro. Sulla carta, tessuti e pelle al fine di prevenire la comparsa di dermatiti allergiche da contatto nei bambini e anche negli individui più sensibilizzati, è stato determinato un limite di contenuto. Nei materiali a base d’acqua, come bolle di sapone o inchiostri in pennarelli la formaldeide può essere presente come conservante, può anche essere trovata in materiali secchi che devono essere miscelati con acqua prima dell’uso.

Di seguito riportiamo il link con informazioni utili per approfondimenti:

ANEC-CHILD-2016-G-025

 

 

 

PSA Dicembre 2018: richiamo prodotti Australia

Nel mese di Dicembre 2018, in Australia, sono stati richiamati alcuni articoli presenti sul mercato in quanto ritenuti non idonei alle normative vigenti del Paese, nel settore giocattoli si riscontrano circa 36.000 prodotti con potenziale  rischio di soffocamento, altri che possono provocare lesioni interne se inalate e soffocamento, alcuni  giocattoli con rischio di ingestione e soffocamento. Nell’ambito degli articoli prima infanzia si riscontrano alcuni prodotti con rischio di lesioni e caduta. Nel settore articoli decorativi, si evidenziano circa 144 prodotti con rischio di ustioni e incendio. Negli articoli di arredo bambini e casa si riscontrano alcuni casi con rischio di inalazione e soffocamento, altri non conformi allo standard obbligatorio Act 1974,  ed altri con rischio di caduta e lesioni.

Per ulteriori dettagli, vedi link di seguito:

ProductSafetyAustralia

CPSC Dicembre 2018: richiamo prodotti Stati Uniti

Nel mese di Dicembre 2018, la commissione per la sicurezza dei prodotti di consumo statunitense (CPSC) ha pubblicato un elenco di articoli  non ritenuti conformi alle normative vigenti. Nel dettaglio si evidenziano nel settore giocattolo, circa 1.180 articoli con rischio di soffocamento; nell’abbigliamento bimbo circa 39.ooo articoli con rischio di soffocamento per la presenza di piccole parti potenzialmente ingeribili, circa 13.000 prodotti con rischio di infiammabilità. Nel settore arredamento per bambini sono stati segnalati 32.300 articoli con potenziale rischi di caduta e lesioni;

Rispetto ai consumatori adulti invece, si riscontrano circa 450 tricicli con rischio incidenti;  nell’abbigliamento sono stati segnalati circa 300 articoli con rischio infiammabilità. Nel settore articoli per la casa, si evidenziano circa 21.500 prodotti con pericolo di lacerazione, 239.000 articoli con rischio ustioni e incendi, 7.200 prodotti con di rischio caduta e lacerazione, circa 700 articoli con rischi di impatto e lesioni.

Per ulteriori dettagli, vedi link di seguito:

Recall List

 

Rapex Report Dicembre 2018

Nel mese di Dicembre 2018, la Commissione Europea ha pubblicato 3 Reports con le informazioni relative ai prodotti considerati pericolosi in quanto non conformi alle Direttive Europee.

Nel settore giocattoli, il maggior numero di casi evidenziati è quello relativo al rischio di soffocamento con 22 casi, 12 sono i casi di rischio chimico e 6 di pericolo ambientale. Nell’abbigliamento per l’infanzia vengono segnalati 20 casi di rischio soffocamento, 10 di pericolo strangolamento e lesioni.

Per quanto riguarda i consumatori adulti, si rilevano 8 casi di rischio incendio, 2 di ustione, 8 casi di rischio chimico, 3 di rischio scossa elettrica negli apparecchi di illuminazione e 4 casi di prodotti con pericolo ambientale.

Di seguito riportiamo il link con tutte le informazioni utili:

Rapex Report 2018 dal 49 al 51.

 

UTENTE

TIPO DI PRODOTTO RISCHIO NUMERO DI CASI DETTAGLIO RISCHIO
Consumatore Adulto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Apparecchi elettronici

Scossa elettrica 3

Protezioni inadeguate

Apparecchi elettronici

Scossa elettrica 4

Parti ad alta tensione accessibili.

Apparecchi elettronici

Scossa elettrica 1

Surriscaldamento

Apparecchi elettronici

Lesioni alla vista 1

 Raggio laser troppo potente.

Apparecchi elettronici

Ambientale 2

Contiene piombo, inquinamento chimico

Apparecchi per illuminazione

Scossa elettrica 3

Prodotto non adeguatamente protetto

Apparecchi elettronici

Ustioni 1

Prodotto non conforme alla norma europea EN 60335.

Abbigliamento accessori

Chimico 1

Presenza di cromo esavalente elevato, reazioni allergiche

Dispositivo di protezione individuale

Chimico

 

1

Presenza di cromo esavalente elevato, reazioni allergiche

Dispositivo di protezione individuale

Lesioni

 

2

Assenza di protezioni efficaci

Sicurezza generale dei prodotti

Ambientale 4

Inquinamento ambientale

Sicurezza generale dei prodotti

Chimico 2

Prodotto privo di chiusura e protezione

Sicurezza generale dei prodotti

Incendio, scossa elettrica 1

Parti in tensione non isolate correttamente

Sport/Hobby

Incendio, scossa elettrica 1

Parti in tensione non isolate correttamente

Sport/Hobby

Lesioni 1

Fune non sufficientemente resistente

Articoli decorativi

Soffocamento 1 Parti facilmente staccabili e potenzialmente ingeribili
Accessori Chimico 8

Presenza di Nichel e Cadmio

Accessori

Danni alla vista 1 Prodotto non conforme norma europea EN 60825-1

Accessori

Chimico 3

Presenza di piombo

Sicurezza generale dei prodotti Ustioni 2

Tessuto altamente infiammabile

Sicurezza generale dei prodotti

Incendio   8 Materiale altamente infiammabile

Sicurezza generale dei prodotti

Ustioni 1

Prodotto non conforme alla norma europea EN 15947.

Cosmetici Chimico 4

Allergie da contatto

Bambini

Cosmetici Soffocamento 1 Presenza di piccole parti facilmente ingeribili

Giocattolo

Soffocamento 22 Presenza di piccole parti facilmente ingeribili
Giocattolo Chimico 12

Presenza di Ftalati

   Abbigliamento

Soffocamento 20 Presenza di piccole parti facilmente ingeribili
Abbigliamento Strangolamento, lesioni 10

Presenza di lacci prodotto non è conforme alla norma europea EN 14682.

Abbigliamento

Lesioni e soffocamento 1 Presenza di piccole parti facilmente ingeribili, danni alla vista e alla pelle
Abbigliamento Chimico 1

Presenza di cromo, reazioni allergiche

Giocattolo

Ambiente 6

Presenza di cadmio e piombo dannoso per l’ambientale

Giocattolo

Intrappolamento, lesioni 3

Instabilità del prodotto, non  conforme alla pertinente norma europea EN 71-1.

Giocattolo

Ustioni 1

Prodotto facilmente infiammabile

Arredamento infanzia

Lesioni, strangolamento 1

Prodotto non pertinente norma europea EN 747.

Arredamento infanzia

Lesioni 3

Caduta

Articoli puericultura

Soffocamento 2 Presenza di piccole parti facilmente ingeribili
Giocattolo Lesioni uditive  1

Suono troppo elevato

Giocattolo

Chimico, Strangolamento  1

Batterie accessibili

Giocattolo

Chimico

 5

Rischio ingestione, presenza eccessiva di boro

CPSC Settembre 2018 : richiamo prodotti negli Stati Uniti

Nei mese di Settembre, gli Stati Uniti è stato pubblicato un elenco di prodotti ritenuti non conformi alle normative vigenti. Nel dettaglio evidenziamo :

nel settore bambino 2 rischi di soffocamento, per la presenza di piccole parti facilmente ingeribili , nel consumatore adulto si evidenziano 3 rischi di incendio, 2 casi di rischi lesioni, 2 casi rischio chimico.

 

Per ulteriori dettagli, vedi link di seguito

Recall List

PSA Settembre 2018: richiamo prodotti in Australia

Nel mese di Settembre 2018, in Australia sono stati richiamati alcuni prodotti  non ritenuti idonei alle normative vigenti. In particolare riscontriamo: nel settore bambino 5 rischi di lesioni e caduta, in quanto gli articoli in questione  non sono conformi allo standard obbligatorio ‘Trade Practices Act 1974; nell’abbigliamento bambino 2 rischi di soffocamento; nel consumatore adulto si riscontrano 3 rischi di danni alla vista, articoli non conformi allo standard di sicurezza, nel settore della cosmetica 5 casi di rischio allergia in quanto prodotti  sprovvisti di etichettatura degli ingredienti, come richiesto dalla norma obbligatoria  ( Norme sui prodotti di consumo,cosmetici, Regolamenti 1991).

 

Per ulteriori dettagli, rimandiamo al sito.

Product Safety Australia

  • 1
  • 2